FoxwinOrganizzazioni Teal

La consapevolezza è azzurra

oceano

Nel 2016 lessi un libro che mi folgorò sulla via della costituzione della società: Reinventing Organizations di Frederic Laloux. Questo libro racconta di 12 aziende, di settori e paesi diversi, che negli ultimi 50 anni hanno cambiato completamente le proprie organizzazioni interne. Laloux le definisce l’ultimo stadio dell’evoluzione della consapevolezza umana.

Cosa centra la consapevolezza con l’organizzazione? L’organizzazione aziendale è lo specchio dell’organizzazione mentale dell’imprenditore. Una persona che non è in grado di mettersi nei panni degli altri e osservarsi dall’esterno, mai riuscirà a creare un’azienda auto-organizzata. Per crearla bisogna passare dal paradigma comanda e controlla, al paradigma ama e fidati del prossimo.

Questo libro mi piacque a tal punto che decisi di adottare gli stessi principi all’interno di Foxwin. Ne parlai con i miei soci e insieme creammo la nostra organizzazione Teal. Per chi non avesse letto il libro, “teal” è un colore azzurro-acqua, e secondo la scala degli stadi della consapevolezza umana rispecchia lo stadio Autonomo o Integrale.

Vision

La mia vision all’inizio era “aiutare le persone a realizzare le proprie idee sul lavoro”, ma dopo un anno di lavoro in team pensai che la vision non dovesse essere solo mia ma di tutti. Dedicammo due giornate a parlare di quale dovesse essere il nostro scopo evolutivo (primo principio delle org. Teal), infine decidemmo che dovesse essere: “aiutare le persone ad auto-realizzarsi sul lavoro, e aiutare le organizzazioni a sviluppare un’etica sociale e ambientale”. Se ci pensate questo scopo, è un’evoluzione rispetto al mio, non un cambio di direzione. Auto-realizzarsi non significa solo realizzare le proprie idee, ma anche fare un lavoro che piace in un progetto più grande di sé.

L’impatto positivo

Questo progetto però non può essere solo aumentare le entrate degli azionisti, deve avere anche uno scopo che dia un impatto positivo verso la società e l’ambiente. Per questo motivo con il software di Foxwin aiutiamo le aziende a raccogliere non solo idee che migliorano il fatturato, ma anche idee che migliorano la sostenibilità e il benessere organizzativo. Ora dopo due anni abbiamo creato una comunità online per condividere idee tra organizzazioni diverse che migliorano la sostenibilità e il benessere, una fonte di ispirazione e impollinazione positiva per tutti.

 

Teoria a U

Un anno dopo lessi il libro “U Theory” di Otto Sharmer e pian piano iniziai a collegare tutti i puntini. Otto dice che il mondo sta vivendo tre grossi problemi: la differenza tra chi siamo e chi vorremmo essere, la lontananza tra noi e gli altri, la lontananza tra noi e la natura. Se ci pensate bene, il nostro scopo va proprio in questa direzione, auto-realizzarsi non significa unire chi siamo con chi vorremmo essere? Sviluppare un’etica sociale non significa essere vicini al nostro prossimo? E l’etica ambientale non significa considerare l’ambiente nelle nostre scelte e rispettarlo? Se dedichiamo del tempo per conoscerci in profondità, scopriamo di abitare sullo stesso pianeta e di avere gli stessi bisogni… wow!

Valori

In una organizzazione Teal le persone sono libere di mostrarsi per chi sono veramente (secondo principio delle org. Teal “pienezza”), quindi non solo il lato razionale, ma anche altri lati di sé come le proprie emozioni, intuizioni e spiritualità. Creare un ambiente così non è immediato, infatti ci stiamo ancora lavorando. Abbiamo dedicato due giornate a parlare dei nostri valori personali e per decidere quali dovessero essere i valori da seguire. È stato fantastico scoprire dopo ore di discussioni, definizioni, fraintendimenti che tutti quanti abbiamo gli stessi valori. E allora è come dice Carl Jung, in fondo al nostro subconscio siamo tutti uguali, indipendentemente dal sesso o nazionalità.

Uno dei nostri valori più importanti è l’amore, amore per il nostro lavoro, per i nostri stakeholder, per la società e l’ambiente.

Il terzo principio di queste organizzazioni è l’auto-organizzazione, in Foxwin non esiste una gerarchia e mai ci sarà. Io sono l’amministratore delegato perché per legge ci deve essere ma non sono il capo di nessuno. Ognuno dei nostri collaboratori si è scelto il proprio ruolo, un lavoro che lo appassiona e gli dà la possibilità di auto-realizzarsi. Non abbiamo orari di lavoro, ognuno prende le ferie quante e come vuole, e si può lavorare da dove si vuole. La maggior parte del tempo vengono tutti in ufficio perché abbiamo piacere di stare con i colleghi e confrontarci.

Uno dei nostri valori è la trasparenza, tutte le informazioni aziendali sono sempre accessibili. Tutti quanti sanno quanti soldi abbiamo in cassa, le prospettive finanziarie, quanto guadagnano i colleghi. Le informazioni sono fonte di potere per chi le possiede, se si liberano si diminuisce il potere del singolo per potenziare quello dell’organizzazione.

Insomma lavorare in Foxwin è fantastico, le persone sono felici di lavorare, ci si confronta spesso e si è molto produttivi. E tutto quanto ha un senso perché il lavoro è in linea con lo scopo della nostra vita.

 

iscriviti-newsletter